QUARTO INCONTRO COFFEE HOUSE 2020/2021

Il .

La prossima riunione del Coffee House si terrà martedì 15 dicembre 2020 dalle ore 15.00 alle 17.00 circa. Il tema prescelto sarà “ABORTO
Si richiede di riflettere su questa immagine, la quale verrà proiettata prima dell’inizio della discussione epr dare uno spunto iniziale delle idee.
 
ABORTO
 
Chi vuole partecipare basta che si iscriva tramite una mail da inviare NON OLTRE le ore 13 del giorno stesso della riunione all’indirizzo di posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Per ulteriori informazioni contattate via mail:
Vanessa Bosso (LES) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Emma Barbonaglia (LSU) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Noemi D’avanzo(LSC) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Al termine ci scambieremo gli auguri di Natale: ognuno dei partecipanti è invitato a portare una frase o un'immagine o altro da offrire come dono al resto del gruppo

Resoconto incontro n.3 coffee house: giornata mondiale contro la violenza sulle donne.
Nella giornata del 3 dicembre si è trattato il tema della giornata contro la violenza sulle donne, per arrivare a riflettere sull’argomento e su quali sono le cause ed i fattori di rischio.
Data la grande partecipazione, il gruppo è stato diviso in due parti. Per dare spunto alla discussione abbiamo visionato un video. 
Molti appoggiano l’idea che la causa principale della violenza sulle donne sia dovuto alla cultura, ma che essa non può mutare da sola. Per altri invece non influisce molto la cultura, bensì le discriminazioni seminate all’interno di un individuo, indipendentemente dalla cultura. Altre cause potrebbero essere la possessione, il non accettare la fine di una relazione, la nascita di un figlio, però questi molti pensano che siano solamente pretesti per giustificare, in parte, questo atto.
Certo è che bisogna agire subito  in difesa delle donne, aiutandole a capire meglio la situazione per uscirne fuori, soprattutto perché molte di loro non ne parlano per vergogna, quindi preferiscono restare in silenzio a subire violenze piuttosto che ad essere sottoposte a sguardi giudicanti della società. 
La violenza però non è solo quella fisica; si parla di violenza anche psicologica, come ad esempio essere insicure nel rientrare a casa la sera tardi da sole, avere il timore di essere vittime di catcalling (di ricevere quindi commenti per strada da sconosciuti)… 
Nello sviluppo della discussione si è arrivato a parlare anche di un episodio di violenza sulle donne molto forte, si tratta del caso di Jessica Notaro, una delle donne che ha subito la privazione del suo aspetto, l’aspetto di una modella, che venne dato letteralmente alle fiamme, ricostruito in seguito tramite la chirurgia plastica.
La temperatura media dei due gruppi, nella verifica conclusiva,  è arrivata a 36.6 gradi, il che indica un buono sviluppo della conversazione. Si è comunque rilevato che anche  su questo argomento il fatto di essere tutti d'accordo non ha sviluppato una discussione accesa.